>Non c’ho voglia

>

Che ci posso fare?
Non ho voglia di scrivere,non ho voglia di impegnarmi, non ho voglia di fare un cazzo.
Meno che mai, ho voglia di sentirmi intelligente e di fare la brillante.
Vi capita mai di volervi sentire completamente cretine?
Apatiche, svanite, incoscienti,superficiali?
Quel desiderio struggente, quasi doloroso, di NON PENSARE?
Ecco.
Io mi sento così.
Sarà che ci sono troppe cose da dire su quello che sta succedendo nel mondo e sono troppo attonita e spaventata per farlo (non per fare la piula*, ma per chi vive qui, a Terronia Sud, la Libia è vicina in maniera preoccupante).
Sarà che non dormo non so più da quante notti, perchè Fragola pare voler mettere i denti e però non li mette,ma rogna lo stesso.
Ma vorrei tanto lasciarmi andare.
Forse voglio solo dormire, o anche farmi una pennichella ogni tanto, mi accontento facilmente io.
E invece non riesco proprio a fermarmi.
Fai la lavatrice, svuota la lavastoviglie, stendi il bucato, cambia la pupa, fai la doccia al pupo, metti in ordine, vai a fare la spesa, telefona a tua comare che è stata poco bene, organizza le attività del Nero, manda una mail alla tua collega, scarica le foto della festa di famiglia, cambia di nuovo la pupa, prepara la cena al pupo, butta giù due righe per l’asilo, controlla le divise del pupo, vai a fare bancomat, ricordati il pieno alla macchina, dì al Nero di telefonare all’idraulico, chiama mamma chè hai bisogno di rifiatare e sfogarti un po’, ordina in libreria il libro che il pupo desidera tanto, passa la scopa che il pupo ha sbriciolato mezzo chilo di biscotti sul pavimento, scendi al mercato, prepara il brodo vegetale per la pupa, accompagna il pupo in piscina…
No vabbè, mi fermo… quando scrivo queste cose poi mi faccio pena io stessa.
Ma soprattutto mi sto profondamente antipatica, perchè in realtà imbroglio.
Ad esempio sul fatto che, ultimamente, non faccio altro che nascondermi in bagno per divorarmi la Trilogia della Frontiera di Mac Carthy ( che sto rileggendo per la terza volta con la stessa ingordigia della prima) tanto che il Nero medita di prenotarmi una colonscopia.
Oppure che di tanto in tanto urlo al Nero che sono in pausa sindacale e mi rifugio sul balcone armata di sigaretta e catalogo di Accessorize, e lo faccio sempre quando Ciock è in bagno, così il bidet glielo fa lui!
E allora, vi state chiedendo per quale motivo stia scrivendo tutte queste cagate.
Perchè ve l’ho detto: mi gira di lasciarmi andare e di prendermi una vacanza dall’intelligenza.
Potrò anche cazzeggiare ogni tanto, no?!
E’ che Ciock è dalla nonna e Fragola dorme… e sentirmi improvvisamente libera mi fa un certo effetto lisergico!

*Per i non bilingue: la piula è la civetta, uccello delizioso,ma tradizionalmente portasfiga.

Annunci

Informazioni su Melia

Mi chiamo Valentina, Melia è il diminuitivo di Melissa, il nome della mia gatta nera. Sono una che scrive, da sempre, e che lotta, da sempre. E che cresce con i propri figli. Da sei anni.
Questa voce è stata pubblicata in Famiglia, Noi, Scazzamenti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a >Non c’ho voglia

  1. Mia ha detto:

    >Mi unisco….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...