>Riflessioni d’aprile

>Oggi mi sento profondamente speculativa… Mi stavo chiedendo ad esempio se sia possibile quantificare l’amore che proviamo per i nostri figli.
E se, una volta quantificato(lo), questo amore sia sufficiente a superare qualunque prova, qualunque difficoltà, se sia davvero così assoluto e inossidabile… Quell’amore così  totale che ti porta a morire per i tuoi figli… E che non cede di fronte a nulla…
Neanche di fronte allo sguardo desolato del tecnico Mac (che, come un chirurgo sperimentato, ha studiato il modo più indolore di dare le notizie più tragiche) che ti mette una mano sulla spalla e ti sussurra costernato:
“Mi dispiace, abbiamo fatto tutto ciò che era in nostro potere… ma non ce l’ha fatta… Il danno era troppo esteso… Un intero bicchiere d’acqua versato sulla scheda madre… è troppo… mi dispiace…”
Ecco.
Io amo immensamente mio figlio.
Ma sono molto, ma molto, felice che lui oggi sia con la nonna.
Perchè se lo becco….
Un minuto di silenzio per commemorare il mio Mac…


Altra riflessione, questa decisamente più lieve,ma non meno impegnativa dal punto di vista dell’indagine analitica.
Cos’è che porta una colf a prendere tutti i sacchetti della differenziata, preparati dietro la porta e pronti per essere buttati, ciascuno nel suo apposito contenitore, e ad unificarli in un unico grosso sacco condominio?
Vi prego, spiegatemelo.
Io da sola non ci arrivo.

Annunci

Informazioni su Melia

Mi chiamo Valentina, Melia è il diminuitivo di Melissa, il nome della mia gatta nera. Sono una che scrive, da sempre, e che lotta, da sempre. E che cresce con i propri figli. Da sei anni.
Questa voce è stata pubblicata in Famiglia, Incazzature, Pargoli, Scazzamenti. Contrassegna il permalink.

8 risposte a >Riflessioni d’aprile

  1. Anonymous ha detto:

    >meno male che ci sei tu a farmi ritornare il buonumore!Un bacione(anonimangela. Psssst! tra parentesi perchè sono "anonima" ! )p.s.: ti porgo il mio sentito rammarico per il povero Mac…

  2. Bottega Bubamara ha detto:

    >povero mac… e povera colf, se la becchi di nuovo non vorrei essere nei suoi panni! forse è straniera e dalle sue parti non si usa la differenziata??

  3. Melia ha detto:

    >@Angela, grazie… spero che il buonumore torni anche a me! ;)@Bubamara, la colf è più catanese di me… è solo che certe volte agisce senza aver prima connesso il cervello!

  4. Maddalena ha detto:

    >Ops! Qui stesso disastro, MacBook fatto cadere dal piccolo e scheda madre defunta. Alla fine l'unica è stata convincersi che la colpa è nostra che lasciamo Mac in giro per casa… 🙂

  5. Melia ha detto:

    >@Maddalena, qui è peggio: noi il mac non lo lasciamo in giro… glielo lasciamo usare, xkè è più bravo di noi… solo che a volte ci scordiamo che ha neanche sei anni!!!!

  6. >Il pargolo è perdonabile, in fondo ha solo sei anni. La colf no!

  7. Carlotta ha detto:

    >Ciao Melia, passavo da qui per caso, è quando ho letto il tuo post ho avuto un déjà vu. Anche il mio Riccio (quasi sei anni)ha accesso al pc, ma nonostante sia sempre stata attenta è riuscito con la pistola della colla a caldo … in due secondi… mi sono girata un attimo… insomma un disastro!!!Complimenti per il tuo blog è allegro e ironico; condividiamo molte cose.Tornerò a trovarti. A presto.

  8. Melia ha detto:

    >@Jane, anche la colf ha sei anni sotto certi aspetti (moltiplicati per dieci, ma pur sempre sei anni).@Carlotta,la pistola della colla a caldo… al peggio non c'è mai fine! Mi consola sapere che non sono l'unica ad avere un terremoto per casa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...