Le vacanze di Mammafragolaecioccolato: 3) Vita in campeggio con i pargoli.

Il campeggio era l’essenza stessa delle vacanze, quando la pargola ero io e mamma&papà erano i miei mamma e papà, così giovani, così belli, così hippies…

E io così piccola, così selvavtica, così orgogliosa di poterli seguire sempre e dovunque.

E così fiera di quella effimera libertà, che il campeggio mi concedeva.

Una libertà impensabile in inverno, nella mia vita di bambina di città.

Andare e venire a mio piacimento, entrare e uscire dalla roulotte, andare da sola al parco giochi.

E, naturalmente, fare amicizia con bambini di tutte le nazionalità.

Perchè l’infanzia non conosce barriere linguistiche, o religiose o razziali. Adoravo comunicare in quell’esperanto magico, fatto di di improvvisate, poche parole imparate nei viaggi: inglese, francese, tedesco, spagnolo, slavo… Da non capirci una mazza.

E invece ci si capiva benissimo, sempre.

Giocare era facile, intuitivo, appagante.

Mi sentivo parte di un universo variegato, del quale i bambini erano padroni incontrastati.

I ricordi di quei viaggi rappresentano un tesoro, un forziere traboccante di emozioni preziose, da tirare fuori nei momenti difficili della mia vita di adulta.

E voglio che sia così anche per i miei figli.

I ricordi di un’infanzia felice costituiscono un patrimonio inestimabile.

Ergo: vacanze in camper, tutti insieme, il più possibile a contatto con la natura.

Ed è meraviglioso guardare Ciock che ripete i miei stessi gesti per comunicare con due biondissimi marmocchi olandesi, lui, con la sua figuretta color cioccolato; o che si incanta a guardare il lento procedere di una chiocciola, o che aspetta immobile (Ciock… immobile… un ossimoro vivente!) che gli uccellini finiscano di becchettare le briciole che ha sparso amorevolmente per loro.

E la mia piccola Fragola, che dalla sua postazione privilegiata, appesa al suo papà, osserva tutto ciò che le sta attorno, attenta, curiosa, impregnandosi del morbido profumo delle pinete.

Sono così belli i bambini in campeggio.

La sera quando hanno letteralmente cambiato colore e l’acqua della doccia esce marrone!

Quando il sonno li vince, dentro i loro sacchi a pelo, dopo giornate di giochi e scoperte.

Quando si svegliano la mattina e sanno che potranno fare colazione sull’erba e scorrazzare tra le piazzole come per le strade di un villaggio d’altri tempi.

E giocare con terra e acqua.

E rotolarsi tra i fiori.

E raccogliere insetti schifosi.

E frequentare altri camper, altri bambini, altre famiglie; mangiare cibi nuovi, scoprire nuovi sapori, nuovi odori, nuove abitudini.

E ascoltare nuove lingue e imparare nuovi modi di giocare.

E offrire la propria, italianissima, fetta di pane e nutella, per ricevere in cambio plett pan svedesi con la marmellata.

E decidere da soli, senza chiedere il permesso, di invitare a giocare gli amichetti nel proprio camper.

Perchè il campeggio è anche questo: una realtà multifamiliare, nella quale ogni mamma dà un occhio ai figli delle altre,automaticamente, senza convenevoli, senza cerimonie.

Una palestra del vivere insieme.

Una meraviglia.

Che si conclude con un velo di tristezza, salutare gli amici, scambiarsi indirizzi e numeri di telefono (ai miei tempi) e account FB (di questi tempi!) e promesse di risentirci presto…

E sai che non è vero, che non succederà, ma alla fine è bello così, fa parte del gioco.

L’anno prossimo ci sarà una nuova meta, nuovi campeggi, nuovi amici da incontrare, nuovi luoghi da scoprire.

On the road again.

Sempre.

E sempre insieme a loro.

Annunci

Informazioni su Melia

Mi chiamo Valentina, Melia è il diminuitivo di Melissa, il nome della mia gatta nera. Sono una che scrive, da sempre, e che lotta, da sempre. E che cresce con i propri figli. Da sei anni.
Questa voce è stata pubblicata in Famiglia, Pargoli, vacanze, Viaggi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...