Cittadini! Viva S. Aita!

E anche quest’anno la festa è arrivata ed è passata.
Ma quest’anno per la prima volta, l’ho guardata dai balconi di casa.
Va da sé che da buona catanese, amo la festa di S. Agata, e mi incaponisco a negarne tutti gli aspetti miserabili, gli interessi di chi in questa festa non ci trova nulla di religioso e la considera solo un avvenimento mirato su cui lucrare.
Anzi L’AVVENIMENTO x antonomasia.
Io continuo ad amarla, passo dopo passo, anno dopo anno.
Continuo ad amare il profumo del torrone, dei bomboloni, delle bancarelle di calia e simenza.
Amo l’atmosfera gioiosa ed ispirata della città, amo i suoni, i canti, il vociare.
Amo le urla dei devoti e le loro spacconate, anche quelle.
Amo le voci dolcissime delle Clarisse che cantano da dietro le sbarre della loro clausura.
Amo i fuochi da sira ‘o tri.
Amo l’offerta della cera davanti alla Mercede.
Amo l’acchianata dei Cappuccini molto più di quella di Sangiuliano.
Amo la luce dei ceri e il loro odore acre.
Amo l’annacata delle candelore.

La amo questa festa, da sempre.
Ma quest’anno l’ho amata un po’ di più.
Perché godermela da casa mia è stato bellissimo.
Perché i miei figli con il naso appiccicato ai vetri erano di una tenerezza indescrivibile.
Ciock a chiedere ogni tre picosecondi “quando passa la Santa?”
Fragola a sgranare gli occhioni ad ogni fuoco d’artificio, con il suo ditino puntato verso il cielo: l’unica bambina che conosca che piange DOPO, quando i fuochi finiscono.
È stata bella questa S. Agata, vissuta in famiglia, goduta appieno nonostante i 39 di febbre della piccina e la mammite acuta che me l’ha accozzata più del solito.
È stato bello sentirsi dire da Ciock: “mamma la possiamo far salire a casa nostra la Santa?”

Ecco, fosse x i devoti, se l’accollerebbero pure.

Annunci

Informazioni su Melia

Mi chiamo Valentina, Melia è il diminuitivo di Melissa, il nome della mia gatta nera. Sono una che scrive, da sempre, e che lotta, da sempre. E che cresce con i propri figli. Da sei anni.
Questa voce è stata pubblicata in Bambini, Catania. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cittadini! Viva S. Aita!

  1. il comandante ha detto:

    anch’io quest’anno me la sono goduta di più, con la scusa degli ospiti romani ho fatto passa e spassa sotto i tuoi balconi per la carrozza del senato, pa sira o tri e per l’uscita del quattro alzandomi alle tre e mezza della mattina. Spettacolo!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...